Aree di attività

Proprietà, condominio e locazioni

Sebbene alcune persone siano particolarmente abili a negoziare faccia a faccia i termini di una compravendita immobiliare, trasferire in un contratto l’esatto contenuto dell’accordo e garantire che esso rispetti la volontà dei contraenti è un’operazione che non ha nulla a che vedere con tali abilità.

Il trasferimento di un immobile è un’operazione complessa che può nascondere notevoli insidie ed aprire la strada a lunghe e costose procedure legali. Un avvocato non solo può negoziare un accordo per conto del proprio cliente, ma può individuare eventuali informazioni che l’atro contraente ha interesse a nascondere e metterlo al riparo da un’operazione non conveniente e assicurarsi che le clausole del contratto siano valide a norma di legge, corrispondano alle sue reali intenzioni e tutelino i suoi interessi.

Lo studio offre consulenza per la risoluzione di ogni questione giuridica legata alla vendita o all’acquisto di di un immobile, anche da costruire, con redazione o revisione di contratti preliminari e con la partecipazione ad aste giudiziarie, curandone ogni passaggio dalla formulazione dell’offerta sino al trasferimento della proprietà.

Lo studio offre, inoltre, consulenza ed assistenza per ogni aspetto riguardante la difesa della proprietà, dei diritti reali in genere (servitù, usufrutto, uso, abitazione, superficie, ecc.), le limitazioni legali del diritto di proprietà (distanze nelle costruzioni, luci e vedute, stillicidio delle acque, divieto di immissioni) e del possesso.

La vita all’interno di un condominio non è sempre facile. Ogni comunità è organizzata secondo determinate regole e il condominio non fa eccezione.

Ciascun condomino è tenuto a trascurare gli interessi personali per adeguarsi alla regola comune. Di conseguenza, non è infrequente che si sviluppino fastidi e insofferenze che, difficili da digerire sotto la facciata della tolleranza reciproca, si trasformano in liti giudiziarie.

Inoltre, i profondi mutamenti intervenuti nel corso degli ultimi anni nella società italiana ad opera della massiccia immigrazione, hanno avuto sensibili conseguenze anche sulla realtà condominiale. Un numero sempre crescente di cittadini provenienti dall’estero prende immobili in locazione o li acquista.

Se fino a ieri la condivisione avveniva con persone della stessa tradizione, l’inserimento nel medesimo contesto abitativo di persone provenienti da un altro stato, se non da un altro continente, rende inevitabile il confronto con abitudini culturali radicalmente diverse.

Il rispetto dei costumi religiosi del nuovo condomino o la tolleranza degli odori che si diffondono dalla sua cucina durante la cottura di un piatto esotico, sono esigenze con le quali molti hanno già cominciato a confrontarsi.

Del resto, anche la vastità e la complessità interpretativa delle norme che regolano il condominio, recentemente ritoccate ad opera della riforma varata con la legge n. 220/2012, favorisce numerosi contenziosi che vedono coinvolti sia il condominio in quanto tale sia i singoli condomini che lo compongono.

L’Avv. Lucio Di Biase offre consulenza ed assistenza su tutte le problematiche connesse al condominio di edifici, sia in favore degli amministratori circa la gestione degli affari legali del condominio, con particolare riguardo alle situazioni di morosità, e sia in ordine alla tutela del singolo condomino, in particolare su impugnazioni di delibere assembleari, partecipazione alle assemblee, ripartizione spese, tutela delle parti comuni, molestie e turbative derivanti da immissioni di fumo, rumori ed esalazioni, installazione di impianti, infiltrazioni, decoro architettonico ed azioni contro gli amministratori.

Anche per le locazioni, il quadro normativo delle locazioni degli immobili urbani ha assunto nel corso del tempo particolare complessità. La disciplina codicistica è stata dapprima integrata dalla legge 27 luglio 1978, n. 392 (legge sull’equo canone), cui ha fatto seguito il decreto-legge 11 luglio 1992, n. 333, convertito, con modificazioni, nella legge 8 agosto 1992, n. 359 e da ultimo, la legge 9 dicembre 1998, n. 431. Lo stratificarsi di norme ha stimolato, poi, una notevole produzione di pronunce giurisprudenziali.

La materia suggerisce una particolare cautela nella stipula di un contratto di locazione e nella gestione del rapporto tra proprietario inquilino; diventa ugualmente importante scegliere consapevolmente tra le varie tipologie di contratto, precisando quale tipo di rapporto di locazione si vuol porre in essere, dotarsi di garanzie prima della stipula, ricorrendo alla fideiussione di istituto bancario ovvero a delle polizze assicurative per tutelarsi dal mancato pagamento dei canoni, da danni agli immobili o da pretese da parte dei terzi, esaminare clausole o patti legalmente nulli, conoscere con precisione tutte le caratteristiche dell’immobile, comprese quelle non immediatamente visibili

È importante rivolgersi ad avvocato sin dalla stipula del contratto di locazione, come anche incaricarlo tempestivamente quando l’affittuario accumula ritardi, affinché si agisca il prima possibile con il procedimento di sfratto, che è di per sé una procedura molto lunga e impegnativa, in particolare modo quando cui l’inquilino non è reperibile, non ha nessuna intenzione di pagare il canone o di lasciare l’immobile, appartiene a categorie svantaggiate e ha in famiglia anziani o bambini.

Lo studio ha maturato particolare esperienza nel diritto delle locazioni e dal 2014 al 2021 è stato consulente legale esterno per il recupero dei crediti nei confronti degli assegnatari di alloggi di ERP a titolo di canoni di locazione degli immobili residenziali e strumentali e per il rilascio forzoso dei medesimi.

Responsabilità civile e professionale

Stante la notevole complessità della società moderna, può accadere che dal comportamento negligente di terze persone un individuo subisca delle lesioni.

Che si tratti di una caduta accidentale, dell’aggressione di un animale, dell’uso di un prodotto nocivo o pericoloso o di un errore medico, il primo pensiero di chi ha subito una lesione è certamente quello di stare di nuovo bene.

Pur non potendo intervenire per migliorare le tue condizioni di salute, lo studio può, al contrario, fare la sua parte occupandosi della tua seconda preoccupazione: quella di essere adeguatamente risarcito dei danni subiti.

È probabile che a seguito dell’incidente in cui sei rimasto coinvolto tu venga contattato da una compagnia di assicurazione: ti verrà chiesto di fornire documentazione, di chiarire le circostanze in cui l’evento si è verificato e dovrai negoziare il tuo risarcimento.

Per fare in modo che ogni cosa si risolva per il meglio, è importante che un avvocato intervenga si dalle prime battute. Far fallire una trattativa con una compagnia di assicurazione equivale ad aprire la strada all’unica alternativa possibile: il contenzioso. Il che comporta un notevole aumento dei costi di assistenza e dover attendere le note lungaggini di una causa civile.

Circolazione e infortunistica stradale

Rivolgersi ad un professionista qualificato sin dalle prime battute quando si rimane danneggiati a seguito di un incidente stradale oppure si è responsabili del suo verificarsi è molto importante.

Per i danneggiati non è sempre agevole conseguire il giusto indennizzo. Stante l’estrema complessità della materia, la maggior parte delle persone non ha la benché minima idea del risarcimento che merita e se l’offerta formulata da una compagnia di assicurazione sia congrua o meno.

Spesso si rimane privati della propria autovettura, si è costretti a periodi più o meno lunghi di inabilità e ad anticipare notevoli somme per le cure mediche.

Sulla base di questi presupposti, è facilmente comprensibile quanto sia stressante gestire la trattativa di un sinistro con la compagnia di assicurazione, talvolta nella totale assenza di collaborazione da parte del responsabile.

La situazione non è diversa dal lato opposto, allorché, cioè, si è colpevoli di aver provocato un sinistro stradale. La vicenda può avere risvolti da non trascurare, soprattutto quando si è perseguiti penalmente.

La decisione di incaricare un avvocato che sappia fornirti i giusti consigli, che ti rappresenti di fronte alla compagnia di assicurazione e sappia valutare la congruità di un’offerta risarcitoria affinché tu possa conseguire il risarcimento che meriti o la giustizia alla quale hai diritto diventa una scelta cruciale.

Persona, famiglia e minori

Se hai raggiunto questa pagina può darsi che tu stia attraversando uno dei momenti più stressanti della tua vita perché, quando una questione legale coinvolge affetti, emozioni o sentimenti, ogni problema può sembrare insormontabile.

Nell’ambito del diritto di famiglia l’avvocato è chiamato ad intervenire in situazioni delicate, nelle quali i soggetti interessati vivono momenti di disagio che emergono in misura marcatamente superiore rispetto ad altri settori e che spesso coinvolgono l’interesse preminente dei minori.

In tale ambito, il professionista forense non svolge una funzione limitata alla tutela dei diritti e degli interessi della parte assistita; egli non può considerare solo istanze, desideri ed aspettative del cliente, ma deve improntare il proprio comportamento a un prioritario principio di responsabilità etica e sociale e valutare anche le possibili conseguenze che dal proprio agire possono derivare agli altri soggetti coinvolti nella vicenda, potendosi, in caso contrario, rivelare la sua attività controproducente per proprio assistito.

Un professionista compassionevole, in grado di prestare paziente ascolto alla persona che a lui si rivolge, di adottare le cautele e le tutele specificamente imposte dalla particolare natura delle questioni familiari, di accompagnarti lungo il duro percorso che porta ad un nuovo capitolo della tua vita, di assumere un atteggiamento di grande comprensione pur mantenendo obbiettività e capacità di distinguere le situazioni in cui è possibile e auspicabile non chiedere l’intervento del  giudice, può fare la differenza.

Egli saprà sostenerti nel momento in cui hai assunto la dura e difficile decisione di terminare il tuo matrimonio o aiutarti ad affrontare in maniera serena, per quanto possibile, la fine della relazione coniugale allorché sia l’altro coniuge a pretenderla; come può aiutarti ad assumere decisioni adeguate o a negoziare condizioni vantaggiose in ordine all’affidamento dei figli o nella definizione di ogni aspetto patrimoniale conseguente alla crisi familiare.

Parimenti, egli potrà assisterti nei periodi felici della tua vita che scaturiscono da decisioni che coinvolgono l’ambito familiare, ad esempio quando decidi di convolare a nozze e sei interessato a conoscere quali effetti e conseguenze un matrimonio potrebbe avere sul tuo patrimonio.

Se vuoi conoscere i diritti dello status di coniuge separato o divorziato ed essere in grado di scegliere consapevolmente la strada da percorrere per conseguire lo scioglimento del vincolo matrimoniale, oppure valutare se procedere consensualmente assieme al tuo coniuge alla separazione personale piuttosto che avviare un procedimento giudiziale per tuo conto ove egli non intenda collaborare, lo studio sarà lieto di fornirti le risposte che cerchi.

Appalti pubblici e privati

Lo studio ha maturato una significativa esperienza nell’ambito dell’appalto, assistendo individui, imprese costruttrici, professionisti, appaltatori e subappaltatori, in particolar modo edili, nella redazione dei relativi contratti o rappresentando i medesimi in giudizio.  

L’intervento di un avvocato sin dalle fasi antecedenti la conclusione di un contratto di appalto consentirebbe a privati e imprese di evitare la maggior parte dei più comuni errori, con notevole risparmio di denaro.

La redazione di un contratto d’appalto da parte di un consulente che ha esaminato analiticamente ogni aspetto dell’accordo prima della sua stesura o la revisione di ogni singola clausola da parte del medesimo permette di identificare ogni criticità che possa facilmente generare un contenzioso.

Parimenti, allorché l’esecuzione dell’opera non proceda secondo i tempi concordati o conformemente al contratto o al progetto, il ricorso tempestivo ad un avvocato appare determinante per inquadrare correttamente la tutela da invocare e rispettare i termini stringenti imposti dal codice civile per non vederla pregiudicata.

Nella realizzazione di opere edili il tempo è un fattore cruciale: qualunque ritardo, che si tratti di riscuotere il corrispettivo da un lato, o del rispettare i termini per l’esecuzione dei lavori dall’altro, espone al rischio di pensanti conseguenze economiche.

Stesura e revisione contratti

I contratti sono parte essenziale ed imprescindibile di qualunque attività commerciale. Indipendentemente dalle dimensioni, qualunque azienda è costretta ad affidarsi alla supervisione di un avvocato per la stipula di un contratto: con un fornitore, un cliente, un consulente o un dipendente.

La conclusione di un contratto è la sintesi di una serie di attività e dello scambio di un certo numero di informazioni tra i contraenti: si cercano ed esaminano documenti, si tratta, si discute, si prepara, si revisiona e, solo infine, si formalizza l’accordo.

L’imprenditore, non avendo le competenze di un professionista, non può provvedere autonomamente alla tutela dei propri diritti e dei propri interessi nel corso delle fasi che portano alla formalizzazione dell’accordo o stabilire se le clausole del contratto siano valide ed efficaci.

Il contratto ha forza di legge tra le parti. Nessun avvocato potrà, dopo la sua conclusione, negoziare condizioni più favorevoli per il proprio assistito o modificarne le clausole per limitare le conseguenze derivanti da un pessimo accordo o da un contratto scritto male; né potrà evitare le estenuanti lungaggini di un contenzioso civile generato da un’incomprensione.

Tutto ciò può essere evitato solo se un contratto è redatto con precisione e le sue condizioni sono negoziate con cura.

Lo studio assiste persone fisiche e giuridiche nella redazione e nella negoziazione delle varie tipologie di contratti, in particolare di natura commerciale e presta assistenza in ambito giudiziale in relazione a tutte le controversie che possano derivare da rapporti di natura contrattuale.

  • La responsabilità del dentista per trattamento ortodontico incompleto

  • Ripartizione delle spese condominiali tra vecchio e nuovo proprietario

  • È responsabile il Comune se il ciclista incappa nella feritoria di una caditoia

  • Responsabilità della scuola per la rottura di un gradino

LUCIO DI BIASE

AVVOCATO

Mobile: (+39) 335 325 917

E-mail: info@studiolegaledibiase.it

Negli ultimi venti anni ha aiutato privati, professionisti, imprese, cooperative ed enti pubblici a risolvere i loro problemi legali prestando attività di consulenza e assistenza nelle principali aree del diritto civile e nel relativo contenzioso su tutto il territorio nazionale.
Dal 17/02/2014 all’11/03/2021 è stato consulente e legale esterno dell’ Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale (ATER) di Lanciano (CH) per il recupero dei crediti nei confronti degli assegnatari di alloggi di ERP a titolo di canoni di locazione degli immobili strumentali di proprietà dell’Ente e per il rilascio forzoso dei medesimi.

.